domenica 24 settembre 2017

L'olio Extravergine di oliva più è piccante più fa Bene.

CI siamo è pronto l'olio di quest'anno quando ho chiamato il nostro produttore di Olio EVO Bio per sapere se avesse incominciato a molire le olive,mi ha risposto di si. 

Quando gli ho chiesto se potevo andare a prendere Olio mi ha detto;

vedi che questo è un po piccante,amaro e allora mi sono documentato sul significato del piccante e amaro.

Ed ecco cosa ho scoperto 




Extravergine. L'olio? Più piccante è più fa bene

L'olio extravergine fa bene. Si, ma quale? 
Le etichette non aiutano a fare chiarezza, ma a indirizzare la scelta dei consumatori arriva il professor Servilli che indica nelle note amare e piccanti i segnali della presenza di polifenoli, salutari per l'uomo.

Più è amaro, più è piccante e meglio è per gli effetti positivi sulla salute umana.

 Lo abbiamo sempre sostenuto, un olio di oliva (extravergine) ha in sé la quadratura del cerchio: la qualità del suo gusto coincide con le sue proprietà salutistiche. 

Le note di piccante e di amaro, oltre a quelle aromatiche, che compongono l'essenza del suo gusto coincidono con le sostanze che fanno bene.

In sintesi: un olio dolce - che, almeno fino a qualche anno fa, in molti tenevano in palmo di mano - non è un grande olio. 

Sono le parole d'ordine che vuole far passare il professor Maurizio Servili - del dipartimento di Scienze Economico-Estimative e degli Alimenti dell’Università degli Studi di Perugia e coordinatore del gruppo scientifico dell’alta qualità degli oli extra vergine di Unaprol - durante il convegno

La sicurezza alimentare nutre la salute, promosso dalla Lega italiana per la lotta contro i tumori presso il Mipaaf.

 “Gli oli extravergini di oliva” dice Servili “non fanno bene alla salute di per sé, come classe commerciale, ma in funzione della loro composizione chimica e in particolare del loro contenuto in sostanze fenoliche bioattive”.

Pronto l'olio EVO Bio dell'annata in corso.

Nessun commento: